Esterno

Legno

Con alcune tipologie di legno è possibile realizzare pavimenti per esterni, in quanto resistono all'attacco di muffe e batteri, principali cause di deterioramento del legno, ed alle intemperie; questi legni vengono poi lavorati in doghe (Decking) o in quadrotte.

Di particolare eleganza e fascino, possono essere utilizzate per marciapiedi, verande, bordi piscina, porticati, pedane di gazebo, ecc..

Necessita di manutenzione periodica, con applicazione di olio naturale.

Le doghe vengono montate in opera su un telaio realizzato con il medesimo legno, su cui verranno avvitate con viti in acciaio inox a vista.
Le quadrotte delle dimensioni di 30x30cm o 50x50cm, sono invece autoposanti e possono poggiare su qualsiasi fondo planare. Non necessitano della creazione di una struttura sottostante.

Legno composito - WPC

Composto da farina di legno e PE, il Wood Polymer Composit (WPC) offre l’estetica del legno con il vantaggio di non avere manutenzione. La sua particolare composizione (30% PE ad alta densità, 60% bamboo/fibra di legno essiccati e trattati, 10% additivi), lo rende di maggior durata perché imputrescibile, resiste alle aggressioni naturali esterne di animali e vegetali o climatiche, resiste agli agenti chimici e ai raggi UV.
Il WPC essendo composto da farina di legno limita gli effetti della deforestazione. È un materiale stabile e rigido, inoltre non assorbe acqua.
Il materiale è colorato in pasta e le doghe non necessitano pertanto di alcuna manutenzione: per le normali operazioni di pulizia basta lavare la pavimentazione con una scopa a spazzola, acqua e un detergente.

Caratteristiche principali del prodotto:

  • 100% riciclabile, preserva le riserve forestali
  • Molto simile al legno, ma senza l'inconveniente delle schegge
  • Resiste all'umidità e all'acqua, imputrescibile, testato in ambienti marini
  • Calpestabile a piedi nudi, antiscivolo, non si fessura e non si deforma
  • Non necessita di trattamenti preservanti, pochissima manutenzione
  • Resistente alle intemperie, escursione termica permessa: da - 40°C a + 60°C
  • Inattaccabile da termiti, insetti, tarli, microrganismi, funghi, antimuffa
  • Facile da installare e da pulire.

Erba Sintetica Decorativa

Da alcuni anni l'erba sintetica è diventata una valida alternativa nei casi in cui il tradizionale prato erboso è difficile e laborioso da mantenere. Sempre più numerosi sono i giardini realizzati con questa tecnica. Il materiale ed i filati di vario colore hanno raggiunto un'imitazione talmente elevata del manto naturale che si stenta a credere che sia artificiale.
Vantaggi:

  • Nessun tipo di manutenzione (taglio, annaffiatura, rullaggio, diserbanti, ecc...)
  • Sempre asciutta anche dopo giornate di pioggia intensa
  • Posizionabile su qualsiasi tipo di sottofondo (terra, cemento, asfalto, porfido, ecc.)

Erba Sintetica Sportiva

Le pavimentazioni sportive in erba sintetica sono giocabili in qualsiasi giorno dell'anno grazie al tipo di fibra, i manti sono adatti per moltissimi sport (calcio, calcetto, tennis, hockey, rugby, football americano, golf, pallavolo) e possono essere usati su sottofondi diversi, sia di nuova che di vecchia realizzazione, quali per esempio campi in asfalto, cemento, terra battuta, campi esistenti. La posa in opera del erba si effettua mediante l'incollaggio di speciali bande geotessili di giunzione, con tecnici qualificati.

Gallery Esterno

Pavimento in legno in banghirai - Particolare della strutturaPavimento in legno in banghiraiPavimento in legno in banghiraiGiardino in erba sintetica - abitazione privataGiardino in erba sintetica - abitazione privataPavimento in pvc autoposante drenante – abitazione privataPavimento in pvc autoposante drenante – abitazione privata